Caso Cappato. Il convegno si e' tenuto pochi giorni prima della pronuncia della Corte Costituzionale- vedere sezione Avvocato etico-

ABIO

Presso lo Sporting di Monza, organizzata da FIDAPA, è avvenuta una premiazione dedicata a carriere professionali insigni tra le quali, il Prof. Bertazzini scomparso l'anno scorso e l'opera svolta dall'Associazione ABIO per il sostegno morale e psicologico ai bambini malati ed alle famiglie

Titolo: Premio Award Giugno 2019-Modoetia Corona Ferrea-

Arte Indiana

Monza settembre 2020- Festival Internazionale dell'acquerello

Elogio della Costituzione On.le Flick Consiglio Nazionale Forense

A Roma, presso il Consiglio Nazionale Forense si è tenuto un convegno dal titolo: Elogio della Costituzione Forense.

Il convegno ha preso spunto dal libro dell'Onorevole Giovanni Maria Flick ed ha trattato i temi costiituzionali, della "democrazia fondata sul lavoro art 1 della Costituzione Italiana", del "concetto della Persona Umana", "elogio della dignità umana".

Ha commemorato Aldo Moro citando una sua parafrasi "meglio convincere che vincere.."

Un buon consiglio per non modificare mai la Costituzione di uno Stato!

Notizie dello studio

Lo studio è situato in via Bergamo 16 a Monza-in centro storico- in una dimora posta accanto alla Villa Durini risalente al 1200 ora inglobata nelle costruzioni, ed in vista del ponte, detto Punt de la Mariota, che collega il Borgo Bergamo alla Via Vittorio Emanuele attraversando il fiume Lambro.

L'Avvocato Claudia Galimberti riceve  su appuntamento chiamando  inviando una mail: galimbertiavv@gmail.com    con una breve relazione sulla materia oggetto del problema.

L'Avvocato Claudia Galimberti è  rintracciabile anche sul sito dell'Ordine degli Avvocati del Tribunale di Monza N. 846 www.ordineavvocatimonza.it

 

Notizie storiche della città di Monza-

La Chiesa di San Maurizio dietro al Convento della Monaca di Monza

Per raggiungere la via Bergamo è necessario attraversare il Ponte della Mariotta.

E' uno dei ponti che collegano il centro per oltrepassare il fiume Lambro : è posto di fronte alla via De Gradi, a pochi passi dal Vicolo della Signora, il convento che ospitava Suor Maria De Leyva, citata da Alessandro Manzoni nei Promessi Sposi e da allora soprannominata la Monaca di Monza. 

Il  Lambro che scorre sotto l'attuale ponte, è in realtà un braccio del fiume, detto Lambretto.

Fu edificato da Azzone Visconti, Duca di Milano, nel 1400, e servi' a trattenere l'assedio delle truppe Lanzichenecche stanziatesi  nella zona della via bergamo per tre mesi, senza riuscire a valicare il fiume altrove, data la vastità dello stesso, inattraversabile con cavalli e armature..Il Ponte levatoio aveva funzione di gabella delle imposte e porta della città ad est. 

A quel tempo il Fiume Lambro vantava di scorrere per larga parte della città. A testimonianza di questo, sul ponte dei Leoni-Ponte d’Arena- a metà della via vittorio emanuele si trovano le tracce dell'antico ponte fatto edificare dall'Impero Romano sul fiume, di ben sette arcate di larghezza.

Il Ponte della Via Bergamo,fu costruito, impiegando i mattoni provenienti dalle mura di un castello più antico posto nella attuale zona di Corso Milano(Frette), del quale rimane un unico torrione che ancora sorregge lo scudo Visconteo col biscione, appartenente alla nobile famiglia milanese. Le stesse mura vennero impiegate per la costruzione del ramo del Lambro, detto Lambretto sopra citato.

Il soprannome di Punt de la Mariota ricorda la straccivendola che posava la mercanzia di fianco alle porte della città.

La zona circostante la via Bergamo era adibita a coltivazione sin dal 1200.

Successivamente, tra il 1300/1400, i Conti Durini, signori della città, edificarono la propria abitazione.

Le case a tre  piani che tutt'ora esistono risalgono al 1600, come l'immobile dove è inserito lo studio legale.

Il Borgo Bergamo veniva detto del "Popolo Maligno" perchè erano presenti in zona diverse case chiuse e osterie, nonchè un ospedale per le povere cortigiane, curato da monache.

Attualmente la via.... è ancora in pieno sviluppo......con numerose attività di ristoro; di fronte allo studio legale si trova il Centro Yoga Tradizionale: Accademia Sathya Yoga

 

 

Foto storica-primi del 900- alluvione del Fiume Lambro nel cortile di Via Bergamo 16

Shoah

Il 27 gennaio 2018 è stato inaugurato il "Bosco della Memoria" in Via Enesto Messa(Partigiano) a Monza, per commemorare  la Shoah.

Il bosco si snoda in vari sentieri percorribili a piedi, accompagnati da 92 alberi circondati da un cerchio in ferro riportante il nome di un Deportato nei campi nazisti o di un Partigiano sacrificato per la libertà del nostro Paese.

Particolarmente emotiva la frase incisa nel monumento al centro del parco, di Bertolt Brecht:

"E voi imparate che occorre vedere e non guardare in aria, occorre agire e non parlare.Questo mostro stava una volta, per governare il mondo.I Popoli lo spensero, ma ora non cantiamo vittoria troppo presto: il grembo da cui nacque è ancor fecondo."

Presagio o realtà?

Monza Citta' della salute mentale